WOOL!

Momou & Wool

Se ancora non ne avete sentito parlare (e ne dubito 😌), sono super felice di presentarvi il mio nuovo amico Wool!
Wool è la prima opera collettiva itinerante ed è nato da un’idea di Yarn Bombing Trivento, come grido di protesta pacifico contro la discriminazione, per dimostrare che per crescere abbiamo bisogno degli altri e che le diversità sono una grande risorsa.
Chi riceve Wool sceglie di prendersene cura e di aggiungere all’opera un piccolo pezzo lavorato a maglia o uncinetto. Poi lo consegna a mano a qualcun altro che ha il desiderio di prendere parte al progetto.
Il viaggio di Wool è iniziato a Trivento, in Molise, per poi raggiungere la Campania ed il Lazio, ma il suo percorso è appena all’inizio! Daniela Pavone me lo ha consegnato qui a Roma, ora lo arricchirò con un pezzetto realizzato da me e tra qualche giorno avrete la possibilità di partecipare all’estrazione per diventare il prossimo custode di Wool!
Vi basterà seguire le semplici istruzioni che indicherò nei prossimi post su Instagram e Facebook e incrociare le dita 🤞🏻😊
Stay tuned!

xoxo
Momou

*****

If you haven’t heard of it yet, I’m glad to introduce you to my new friend Wool!
Wool is the first traveling collective artwork ever, signed by Yarn Bombing Trivento.
It is a peaceful cry of protest against discrimination, that shows we need others to grow and that diversity is a great resource.
Those who receive Wool choose to take care of it and add a small knitted or crochet piece to the artwork. Then they hand it over to someone else who wants to take part in the project.
Wool’s journey began in Trivento, in Molise, then reached Campania and Lazio, but its journey is just beginning! Daniela Pavone handed it over to me here in Rome, now I’m going to add my piece and in the next few days you’ll have the opportunity to participate in a draw to become the next keeper of Wool!
Just follow the simple instructions that you’ll find in my next posts on Instagram and Facebook and cross your fingers 🤞🏻😊
Stay tuned!

xoxo
Momou

A collective artwork to raise awareness about Social Phobia

Crochet eyes to raise awareness about Social Anxiety Disorder
Social Anxiety Disorder

If you already follow my blog, you know that for the Milan edition of Yarn Bombing Festival 2021, a very special collective artwork will be created and it will be composed of eyes made by artists from all over the world.

Why eyes?

The project aims to express closeness to those suffering from ‘Social Anxiety Disorder’, and raise awareness to this topic.
Social Anxiety Disorder, also known as Social Phobia, is the condition of marked discomfort and fear that an individual experiences in social situations in which there is the possibility of being judged by others, for fear of being embarrassed, of appearing ridiculous and being humiliated in front of others.

Common situations such as having a conversation, being observed while eating or drinking, meeting unknown people or speaking in public, turn into possible scenarios of embarrassment, humiliation, anxiety and fear.

The person fears that will act in such a way as to be criticized and it is so that the opinion of others assumes an extremely negative connotation, to the point of conditioning every aspect of itself and creating a strong personal discomfort.

The thought of many eyes on oneself, quick to judge, criticize and denigrate, generates fear of acting and living.
To heal it’s not enough to ‘make an effort’ but psychotherapy and sometimes pharmacological treatments too are needed.

If you wish to participate in this project, you can send your eyes by April 30, 2021. You can find more info about the event and my crochet eye tutorial at this link: https://momou.blog/2021/01/ 17 / collective-artwork-for-yarn-bombing-festival-2021 /

Happy crocheting! 🙂

*****

Se seguite già questo blog, saprete che per l’edizione speciale di Yarn Bombing Festival 2021 di Milano verrà realizzata un’opera collettiva molto particolare, composta da occhi realizzati da artisti di tutto il mondo.

Perché gli occhi?

Il progetto vuole esprimere vicinanza a chi soffre del ‘Disturbo d’Ansia Sociale’, sensibilizzare e spingere le persone ad approfondire questo argomento.
Il Disturbo d’Ansia Sociale, anche definito come Fobia Sociale, è la condizione di disagio e paura marcata che un individuo sperimenta in situazioni sociali nelle quali vi è la possibilità di essere giudicato dagli altri, per timore di mostrarsi imbarazzato, di apparire ridicolo, incapace ed essere umiliato di fronte agli altri.

Situazioni comuni come l’avere una conversazione, incontrare persone sconosciute, essere osservati mentre si mangia o si beve, tenere un discorso di fronte ad altri, si trasformano in possibili scenari di imbarazzo, umiliazione, ansia e paura.

La persona teme che agirà in modo tale da essere criticata ed è così che il parere degli altri assume una connotazione estremamente negativa, al punto da condizionare ogni aspetto di sé e da creare un forte disagio personale.

Comune è il pensiero costante di un ventaglio di occhi puntati su di sé, occhi pronti a giudicare, a criticare, a denigrare. Questo genera paura di agire, paura di vivere.
Per guarire non basta ‘sforzarsi’ ma serve la psicoterapia e in alcuni casi anche una cura farmacologica.

Se volete partecipare a questo progetto di sensibilizzazione, avete tempo fino al 30 aprile 2021 per inviare i vostri occhi, a questo link trovate tutte le informazioni necessarie e il mio tutorial da cui prendere spunto: https://momou.blog/2021/01/17/collective-artwork-for-yarn-bombing-festival-2021/

Buon uncinettamento! 🙂

xoxo
Momou