Camera roll scarf

Free camera roll scarf pattern
  • Do you love photography?
  • Do you love crocheting?

If you answered YES to both questions, I’m sure you will enjoy this fun camera roll crochet scarf!

I worked on this project for a long time (it was part of my WIP mountain…) and finally got a bit of spare time to write the pattern, that is now ready to be shared with you.

I used one of my favourite sport weight yarn, Lane Cervinia Capinera. The yarn is budget friendly and washable and comes in so many gorgeous shades. I chose a black and grey colour combination.

Pattern comes both in US and Italian crochet terms too.

So let’s start crocheting!

Materials:
Lane Cervinia CAPINERA yarn (50 g/1 oz 3/4; 150 m/164 yds each skein) in following colors:

  • black (2 balls)
  • grey (4 balls)

You can use any sport weight yarn to achieve a similar effect.

E/4 (3.5 mm) crochet hook.
Tapestry needle.

Abbreviations:
ch = chain
hdc = half double crochet
dc = double crochet
st = stitch
rep = repeat
prev = previous

SCARF

With black
Ch 33.
Row 1: dc in 4th ch from hook, 30 dc, turn.
Row 2: ch 3, 30 dc, turn.

Change to grey
Row 3-19: ch 3, 30 dc, turn.

Chenge to black
Row 20-21: ch 3, 30 dc, turn.

Rep from row 3 to 21 11 times.

Don’t break yarn. Now you’re working on one side of the scarf.

[ch 2, hdc along the side of the scarf, ch 3, turn.
3 dc, ch 5, leave unworked 5 hdc of the prev row, dc in the next 3 hdc of the prev row.
Rep from * to * until you reach the end of the scarf, ch 3, turn and dc along the side scarf.
Fasten off, weave in ends.]

Join black yarn to the 1st st of the other side of the scarf, rep from [ to ].

Your scarf is ready!

*****

  • La fotografia è una delle tue passioni?
  • Ti piace lavorare all’uncinetto?

Se hai risposto SI ad entrambe le domande, sono certa che la mia sciarpa rullino ti piacerà!

Questo progetto ha fatto parte per molto tempo della mia montagna dei progetti in corso e finalmente ho trovato un po’ di tempo libero per completarla e scrivere lo schema.

Per realizzarla ho scelto uno dei miei filati preferiti, la lana Capinera di Lane Cervinia, che è lavabile in lavatrice, economica e ha una cartella colori molto ampia. Ho scelto una combinazione di grigio e nero.

Lo schema è disponibile sia in italiano che in inglese (US).

Iniziamo!

Materiali:
Filato Lane Cervinia CAPINERA (50 g/1 oz 3/4; 150 m/164 yds each skein) nei seguenti colori:

  • nero (2 gomitoli)
  • grigio (4 gomitoli)
    Potete usare un filato qualsiasi dello stesso spessore per ottenere lo stesso effetto.

Uncinetto 3.5 mm.
Ago da lana.

Abbreviazioni:
cat = catenella
mma = mezza maglia alta
ma = maglia alta
m = maglia
rip = ripetere
prec = precedente

SCHEMA

Con il nero
33 cat.
Riga 1: ma nella 4° cat dall’uncinetto, 30 ma, girare.
Riga 2: 3 cat, 30 ma, girare.

Con il grigio
Riga 3-19: 3 cat, 30 ma, girare.

Con il nero
Riga 20-21: 3 cat, 30 ma, girare.

Rip dalla riga 3 alla 21 per 11 volte.

Non tagliare il filo, la lavorazione prosegue su un lato della sciarpa.

[2 cat, mma lungo tutto il lato della sciarpa, 3 cat, girare.
3 ma, 5 cat, saltare 5 mma della riga prec, ma nelle successive 3 mma della riga precedente.
Rip da * a * fino alla fine della sciarpa, 3 cat, girare, ma lungo tutto il lato della sciarpa.
Tagliare il filo, affrancare.]

Unire il filato nero al primo punto dell’altro lato della sciarpa, rip da [ a ].

La tua sciarpa rullino è pronta per essere indossata!

xoxo
Momou

A collective artwork to raise awareness about Social Phobia

Crochet eyes to raise awareness about Social Anxiety Disorder
Social Anxiety Disorder

If you already follow my blog, you know that for the Milan edition of Yarn Bombing Festival 2021, a very special collective artwork will be created and it will be composed of eyes made by artists from all over the world.

Why eyes?

The project aims to express closeness to those suffering from ‘Social Anxiety Disorder’, and raise awareness to this topic.
Social Anxiety Disorder, also known as Social Phobia, is the condition of marked discomfort and fear that an individual experiences in social situations in which there is the possibility of being judged by others, for fear of being embarrassed, of appearing ridiculous and being humiliated in front of others.

Common situations such as having a conversation, being observed while eating or drinking, meeting unknown people or speaking in public, turn into possible scenarios of embarrassment, humiliation, anxiety and fear.

The person fears that will act in such a way as to be criticized and it is so that the opinion of others assumes an extremely negative connotation, to the point of conditioning every aspect of itself and creating a strong personal discomfort.

The thought of many eyes on oneself, quick to judge, criticize and denigrate, generates fear of acting and living.
To heal it’s not enough to ‘make an effort’ but psychotherapy and sometimes pharmacological treatments too are needed.

If you wish to participate in this project, you can send your eyes by April 30, 2021. You can find more info about the event and my crochet eye tutorial at this link: https://momou.blog/2021/01/ 17 / collective-artwork-for-yarn-bombing-festival-2021 /

Happy crocheting! 🙂

*****

Se seguite già questo blog, saprete che per l’edizione speciale di Yarn Bombing Festival 2021 di Milano verrà realizzata un’opera collettiva molto particolare, composta da occhi realizzati da artisti di tutto il mondo.

Perché gli occhi?

Il progetto vuole esprimere vicinanza a chi soffre del ‘Disturbo d’Ansia Sociale’, sensibilizzare e spingere le persone ad approfondire questo argomento.
Il Disturbo d’Ansia Sociale, anche definito come Fobia Sociale, è la condizione di disagio e paura marcata che un individuo sperimenta in situazioni sociali nelle quali vi è la possibilità di essere giudicato dagli altri, per timore di mostrarsi imbarazzato, di apparire ridicolo, incapace ed essere umiliato di fronte agli altri.

Situazioni comuni come l’avere una conversazione, incontrare persone sconosciute, essere osservati mentre si mangia o si beve, tenere un discorso di fronte ad altri, si trasformano in possibili scenari di imbarazzo, umiliazione, ansia e paura.

La persona teme che agirà in modo tale da essere criticata ed è così che il parere degli altri assume una connotazione estremamente negativa, al punto da condizionare ogni aspetto di sé e da creare un forte disagio personale.

Comune è il pensiero costante di un ventaglio di occhi puntati su di sé, occhi pronti a giudicare, a criticare, a denigrare. Questo genera paura di agire, paura di vivere.
Per guarire non basta ‘sforzarsi’ ma serve la psicoterapia e in alcuni casi anche una cura farmacologica.

Se volete partecipare a questo progetto di sensibilizzazione, avete tempo fino al 30 aprile 2021 per inviare i vostri occhi, a questo link trovate tutte le informazioni necessarie e il mio tutorial da cui prendere spunto: https://momou.blog/2021/01/17/collective-artwork-for-yarn-bombing-festival-2021/

Buon uncinettamento! 🙂

xoxo
Momou